Fitwalking all’ombra della Mole

Fitwalking all’ombra della Mole

Il pecorso
Torino è una città che consente di vivere la storia immersi nella natura. Partendo dal centro città, da Piazza Vittorio, si può imboccare ai Murazzi il lungo Po, lasciandosi alle spalle la Gran Madre, dopo pochi passi si entra nello scorcio più verde della città, il Parco del Valentino.
Polmone verde della città è ormai tra i simboli della prima capitale d’Italia al pari della Mole Antonelliana la cui guglia, dal parco, si scorge in lontananza; terreno ideale per tutti gli appassionati di sport, è la piacevole meta per fitwalkers, podisti, pattinatori, ciclisti nonché pescatori che attendono pazienti un movimento della canna da pesca e canottieri che solcano con vigore le acque tranquille del grande fiume che costeggia il parco. Per i fitwalkers è però una meta privilegiata per i suoi sentieri pianeggianti, asfaltati o dal terreno regolare privo di avvallamenti, che consentono la regolarità del passo.
Entrando da Corso Cairoli si viene accolti da una folta vegetazione e collinette erbose che ci ricordano quanto sia piacevole camminare a contatto con la natura, proseguendo lungo il sentiero asfaltato si incontra il Castello del Valentino, sede della facoltà di architettura, il Giardino roccioso e il Giardino montano realizzati in occasione del centenario dell’Unità d’Italia e il Borgo Medievale e la sua Rocca, creato per l’Esposizione Generale del 1884 ed ancora oggi apprezzata meta turistica. Dopo una visita tra le antiche botteghe del borgo si può proseguire verso la Fontana dei Dodici Mesi e tornare al punto di partenza percorrendo o i sentieri sterrati interni del parco, alla ricerca di un po’ di tranquillità, o Viale Medaglie d’Oro, percorso ampio ed asfaltato, per procedere a passo più svelto. Il circuito di Fitwalking descritto si sviluppa all’interno del Parco del Valentino per circa 4 Km (andata e ritorno).
Per chi volesse percorrere un tratto di strada più lungo è inoltre possibile seguire il lungo Po in direzione Moncalieri e raggiungere le Vallere dove ha sede l’ente di controllo del fiume Po. Il Parco delle Vallere permette inoltre di estendere ulteriormente il percorso utilizzando i sentieri che si snodano al suo interno.

Commento Tecnico
Il Parco del Valentino si presta molto bene alla pratica del Fitwalking in virtù della conformazione pianeggiante dei vari percorsi e della possibilità di utilizzare larghi tratti di strada asfaltata. In un contesto come questo è veramente possibile utilizzare tutte le diverse metodologie di training, così come dedicarsi con soddisfazione ad un più tranquillo Fitwalking che permetta di accedere a tutti i benefici salutistici che l’attività offre. Non dimenticherei inoltre il grande vantaggio che l’ampio parco cittadino offre per diversi aspetti: dall’accessibilità praticamente a qualsiasi orario in virtù anche delle ampie zone coperte da illuminazione pubblica, alla possibilità di svolgere l’attività in buona tranquillità vista l’ampia frequentazione, alla buona copertura ombrosa che consente anche nella stagione più calda di praticare sport senza soffrire eccessivamente il calore, infine le fontanelle ed i locali pubblici che si incontrano lungo il percorso permettono di idratarsi adeguatamente

Cosa fare, dove andare
Torino è una città “riscoperta” di recente in occasione delle celebrazione del 150° dell’Unità d’Italia e nel recente passato quale sede delle Olimpiadi Invernali.
Fondata dai romani, perla del barocco e prima capitale d’Italia Torino racchiude molte bellezze storico-artistiche che meritano una visita dalle Porte Palatine e l’Anfiteatro Romano, Palazzo Madama e Palazzo Reale con la vicina Cappella del Guarini, Palazzo Carignano, sede del primo parlamento italiano, che ora ospita il rinnovato Museo del Risorgimento, ed il teatro Carignano, la Gran Madre e Villa della Regina sino ad arrivare al simbolo della città la Mole Antonelliana ora sede del Museo del Cinema.
L’interland offre le famose regge sabaude: la Venaria Reale e l’annesso Parco de La Mandria, il Castello di Rivoli sede de Museo di arte contemporanea, la Palazzina di Caccia di Stupinigi, il Castello di Moncalieri ed il Castello di Agliè.

Come raggiungere il percorso
Il Parco del Valentino è situato in centro di Torino e costeggia le principali arterie di accesso alla città Corso Unità d’Italia, Corso Massimo d’Azzelio e corso Moncalieri, lungo queste direttive e nelle immediate vicinanze del parco sono presenti diversi parcheggi per poter posteggiare l’auto.
Ci sono inoltre diverse linee di autobus e tram che lo collegano alle aree più periferiche della città.

A cura di Maurizio Damilano
Ideatore del progetto fitwalking