Strategie per la promozione dell’attività motoria e dell’esercizio fisico nel tempo libero ed il turismo attivo e salutare

Il turismo puo diventare uno strumento di salute. Questo e implicito nel concetto di turismo ‘attivo’. Un trekking urbano o extra-urbano, anche collegato ad una visita culturale o ad un percorso di degustazione equilibrata, un evento sportivo amatoriale organizzato in un’altra città o in un altro Paese di interesse turistico, una gita in montagna, una scalata o un percorso sugli sci da fondo, in canoa, in bicicletta, organizzati da associazioni e organizzazioni sportive, sono tutti esempi di turismo salutare. Il turismo attivo e l’attivita fisica nel tempo libero si possono promuovere mediante la comunicazione e l’informazione:

• A livello scolastico: organizzazione di gite improntate al concetto di ‘turismo attivo’,
abbinando una meta culturale a spostamenti a piedi o in bicicletta
• A livello della famiglia: favorire nel fine settimana gite che prevedano spostamenti a piedi/in bicicletta

A livello generale si possono individuare le seguenti azioni da mettere in campo:

• Coinvolgere i media nella promozione e diffusione di informazioni relative a possibili percorsi/mete improntate all’idea di turismo ‘salutare’ (comunicati stampa redatti da associazioni dedicate alla promozione dell’attivita fisica come mezzo di salute in sinergia con enti del turismo)
• Aumentare l’offerta di piste ciclabili sicure e rendere piu conveniente l’uso degli spostamenti attivi rispetto a quelli passivi (vedasi l’esempio dell’intervento fatto con successo a Copenaghen)
• Pubblicizzare percorsi di trekking urbano/extra-urbano, gite ‘attive’, ecc. su pagine di social media o siti internet gestiti dalle associazioni dedicate alla promozione dell’attivita fisica; mettere link a siti di agenzie che organizzano i tour delle citta a piedi o in bicicletta
• Valorizzare, sull’esempio del Cammino di Santiago, percorsi italiani (es. via Francigena) che promuoverebbero un turismo attivo di notevoli dimensioni anche in termini economici

  Strategie politiche ed economiche necessarie

 

Pierpaolo De Feo
Presidente Italian Wellness Alliance

Paolo Sbraccia
Presidente Eletto Società Italiana Obesità